Pierangelo Taboni

 

Pierangelo nasce ad Iseo e cresce in Valcamonica, luogo in cui ancora vive e
lavora. Si diploma nel 2000 col massimo dei voti e la lode al Conservatorio
Luca Marenzio di Brescia col Maestro Alberto Ranucci e dopo aver
partecipato e vinto numerosi concorsi, si perfeziona a Trento con Leonid
Margarius e a Parigi con Aldo Ciccolini. Dal 2007 al 2011 frequenta
all'Accademia S. Alessandro di Bergamo i seminari d'improvvisazione "tabula
rasa" tenuti dal pianista Stefano Battaglia. Nel 2010 incontra Jean François
Zygel, pianista e regista teatrale francese, grazie al quale si esibisce nella
Grande Notte dell'Improvvisazione al Teatro Chatelet di Parigi e nello
spettacolo "Bach to the Future" al Grand Théâtre di Aix en Provence. Nel
2012 tiene un Master sull'improvvisazione al Conservatorio di Brescia e fonda
con l'associazione Quid, di cui fa parte, il gruppo di ricerca improvvisativa
“Extempora Orchestra”. In occasione della prima edizione del festival
“Romanino: rabbia e fede”, organizzato dall'associazione culturale Cieli
Vibranti, ìdea e costruisce con il videoartista Vladimir Zaleski lo spettacolo
“ContemporaneaMente Romanino”. Nel 2013 è stato collaboratore artistico
per la rassegna Jazz'in Brè presso il Teatro delle Ali di Breno (Bs), teatro
dove nell' Aprile 2014 ha presentato col fotografo Danilo Diprizio l'opera
multimediale “Endo_Meta_Ultra” . Sempre nel 2014, in primavera, inizia la
collaborazione e ricerca in duo col violinista Daniele Richiedei, musicista con il
quale sta proponendo l'integrale delle sonate per violino e tastiera di J.S.Bach
alternandole ad opere contemporanee di J.Cage, T.Takemitsu e A